Stampo per Presepe per il Calco in gesso delle Statuine

Stampo per Presepe per il Calco in gesso delle Statuine

Ciao a tutti, questo post è stato offerto da Dario “Dario82” che ci spiegherà il procedimento per creare uno stampo per presepe per fare il calco in gesso di una statuina.

Quello di cui abbiamo bisogno è:

  • Gesso in polvere
  • Argilla
  • Una striscia di acetato alta 15cm circa
  • Sapone liquido
  • La statuina da riprodurre
  • Tanta pazienza e disponibilità a fare diversi tentativi prima di avere il risultato voluto!

La prima cosa da fare è scegliere una statuina adatta: consiglio che sia semplice, senza sottoquadri, ossia particolari sporgenze che potrebbero creare qualche problema. Questi si possono eliminare, ma è meglio iniziare con un soggetto semplice.

Con l’acetato creiamo il “contenitore” dello stampo: lo pieghiamo, dandogli la forma di una scatola senza fondo.

Riempiamo metà contenitore con l’argilla, posizioniamo su di essa la statuina e affondiamola per metà.

Pratichiamo due “buchi” nell’argilla: saranno gli “incontri” che ci permetteranno di far combaciare perfettamente le due metà del calco.

Con un pennello stendiamo sulla statuina il distaccante (nel nostro caso, sapone liquido diluito con acqua, ma possiamo usare anche olio di oliva).

A questo punto possiamo fare la colata di gesso, facendo attenzione che non si creino bolle d’aria (per esserne certi, possiamo battere leggermente il tutto sul piano di lavoro, in modo che l’aria salga in superficie).

Facciamo asciugare, capovolgiamo il calco ed asportiamo l’argilla in modo da liberare l’altra metà della statuina.

Passiamo il distaccante su tutta la superficie del calco e della statuina e facciamo la seconda colata.

Aspettiamo che il gesso sia asciugato bene e, aiutandoci con un coltello (o qualcosa di simile) distacchiamo le due parti del calco.

Tiriamo fuori la statuina e lasciamo asciugare bene.

A questo punto il calco è pronto!

Per riprodurre la statuina, riempiamo di argilla le due parti del calco, inumidiamo le due metà e chiudiamo il calco, facendo ben aderire le due parti.

Aspettiamo qualche minuto e, con estrema attenzione apriamo il calco e tiriamo fuori la statuina di argilla.

Con un pennello di martora inumidito eliminiamo eventuali imperfezioni… ed ecco la nostra statuina!

Spero che tutto sia chiaro. Non è un’operazione semplicissima, ma facendo diversi tentativi si può diventare bravi!

Io ho iniziato riproducendo delle antiche statuine in terracotta, poi ho iniziato a crearmi da solo il prototipo di argilla da riprodurre (ed è qui che ci si può davvero sbizzarrire!).

Ovviamente la statuina di argilla va cotta, una volta che è ben asciutta. I forni costano tanto, perciò conviene rivolgersi a qualche artigiano della terracotta che sia disposto ad ospitare le nostre statuine nel suo forno.

Buon lavoro a tutti!
Dario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *