Gli Angeli dell'Aquila

Inserite qui le foto del vostro Presepio.

Moderatori: fabiocerr, ciro49, Parmenione

Rispondi
fabio
Aspirante Presepista
Aspirante Presepista
Messaggi: 25
Iscritto il: gio apr 22, 2010 11:35 am
Località: milano
Località: milano

Gli Angeli dell'Aquila

Messaggio da fabio » lun apr 26, 2010 10:34 am

Dopo essermi presentato voglio descrivervi, in questa sezione, il mio ultimo presepe: Gli Angeli dell'Aquila.
Dal titolo si evince che il tema di questo presepe è il Terremoto che il 6 aprile ha colpito la mia città: L'Aquila.
Ho voluto ricordare le 308 vittime con un piccolo diorama che raffigura uno dei tantissimi angoli della città, quello della fontana delle 99 cannelle.
Le statuine sono in legno e provengono dal Trentino Alto Adige, le ho dipinte utilizzando colori ad olio.
Il presepe è ricco di particolari, ogni pastore ha una fascia nera al braccio in segno di lutto così come l'angelo che anzichè sorreggere una fascia con la scritta "Alleluia", porta il motto della città: Immota Manet (resta ferma).
Su un muro sono esposti i nomi di tutte le vittime e una donna con il suo bimbo è lì difronte a vedere se tra quei nomi ce ne è qualcuno che conosce. E' questa una delle cosè più brutte che ricordo dei giorni post-terremoto. San Giuseppe e altri pastori indossano ciabatte ai piedi, le stesse che gli aquilani avevano ai piedi in quella tragica notte quando si sono trovati catapultati per strada dalla furia della terra. Il bambinello dorme in una culla di legno sotto un arco (porta rivera), questo a significare che gli aquilani vogliono tornare a dormire "tranquilli" in casa loro. Sullo sfondo del presepe c'è la chiesa di San Vito con una suora che ha raccolto tra le macerie un corcefissso, questo sta a significare che anche nelle disgrazie non bisogna mai perdere la fede.
Vi lascio il link dove potete vedere le immagini del presepe che è stato premiato al 57° concorso presepi città di Milano.

http://www.wix.com/fabio_zaino/presepe2009

Un saluto

Fabio

Il nostro angolo pubblicitario:

Messaggio pubblicitario
 

Rispondi