La mia prima realizzazione.

Inserite qui le foto del vostro Presepio.

Moderatori: fabiocerr, ciro49, Parmenione

Rispondi
sirlucky
Aspirante Presepista
Aspirante Presepista
Messaggi: 3
Iscritto il: gio dic 17, 2009 11:34 am
Località: Jesi (AN)
Contact:

La mia prima realizzazione.

Messaggio da sirlucky » ven dic 18, 2009 2:37 am

Ciao a tutti. Questo è il mio post n. 2, il primo è stato quello con cui mi sono presentato nella sezione apposita.
Questa è la mia interpretazione del presepe di livello intermedio del corso di Bulciago 2009, la mia prima esperienza in assoluto di realizzazione di un presepe con polistirolo e gesso. Non avendo esperienza mi sono scontrato con diversi problemi, alcuni sono riuscito a risolverli da solo, altri grazie alle preziose informazioni presenti in questo forum, altri ancora, semplicemente non li ho risolti :D
Tanto per fare un esempio, le dimensioni dei personaggi sono sicuramente troppo ridotte, quindi non posso pensare di togliere il piedistallo, diminuendone ancora di più l'altezza.
Tutto è iniziato venerdì scorso, ho scaricato il tutorial, ho scaricato le dime ed ho iniziato...
Immagine
Poi è arrivato il momento del gesso e sono arrivati i primi problemi, nonostante le info trovate in questo forum non sono riuscito a tenere morbido a lungo il gesso, inoltre il gesso che ho io (gesso alabastrino) è pieno di puntini neri, boh?!?
Immagine
Questa fase non è riuscita benissimo, quindi ho stuccato le parti in cui non avevo messo abbastanza gesso.
Immagine
Ho aspettato che si asciugasse il tutto ed ho dato il fondo, invece del mordente ho utilizzato una tempera marrone, mischiata con un po' di nero. Poi sono passato a stendere i colori, utilizzando degli acrilici che avevo.
Immagine
Successivamente ho steso i colori più chiari, ho fatto piccoli ritocchi, modifiche in corsa, infine mi sono reso conto che era troppo spoglio. Allora ho messo un po' di flock per simulare l'erba, ho realizzato un rampicante secco con filo di ferro e carta gommata, ho fatto un paio di porte con il sughero ed una con il das (per verificare la differenza di risultato e per sperimentare tecniche differenti), ho realizzato la paglia con rafia pettinata con la spazzola d'acciaio ed altre piccole cose che hanno contribuito a rendere un po' più realistico il tutto (se di realismo si può parlare).
Ed ecco il risultato.
Immagine
Immagine
Immagine
I personaggi sono da 6,5cm, decisamente un po' troppo bassi (almeno credo), e la disposizione è provvisorio, sto decidendo se disporli in maniera differente o utilizzare personaggi di 8cm, che però non sarebbero in abiti storici, ma settecenteschi.
Ora sono alle prese con le luci, che non ho predisposto prima, ma che ritengo una componente fondamentale per valorizzare il presepe. Purtroppo, visto che siamo in tema di luce, diciamo che brancolo nel buio (scusate la pessima battuta, ma è veramente tardi e comincio a perdere il lume della ragione :shock: , aridaje).
Quindi sono ben accetti, consigli sull'illuminazione del presepe, oltre, ovviamente, a considerazioni, critiche, consigli, suggerimenti per migliorare quanto già fatto, o per evitare in futuro di ripetere errori commessi nella realizzazione.
Intanto vi ringrazio per l'aiuto che indirettamente mi avete già dato e per le bellissime realizzazioni che ho potuto ammirare nel forum.
Auguro a tutti un Sereno Natale

Il nostro angolo pubblicitario:

Messaggio pubblicitario
 

moritz
Presepista Senior
Presepista Senior
Messaggi: 448
Iscritto il: lun gen 12, 2009 1:21 am
Località: Bulciago (Lecco)

Messaggio da moritz » ven dic 18, 2009 3:35 am

Bravo Stefano,
anche se aiutato dalle dime, hai realizzato tutto da solo! complimenti!

hai utilizzato correttamente il polistirolo espanso e estruso in funzione della parte da realizzare, ed hai inciso i mattoni, precedentemente disegnati, ingrossandone il solco

mi sembra molto strano trovare gesso alabastrino con puntinio neri... la caratteristica del gesso alabastrino è proprio il bianco. Probabilmente era vecchio e scaduto

in ogni caso la gessatura ti è venuta bene, avresti dovuto picchiettare con la punta di un pennello asciutto il gesso quando questo stava indurendosi, creando in tal modo la ruvidità caratteristica dll'intonaco.

il fondo è leggermente scuro e questo ha un po' influito nelle fasi successive della lumeggiatura, soprattutto sulle case, ma che hai saputo interpretare bene, (forse la foto non rende giustizia al colore dei mattoni che sono troppo rossastri: in Palestina la pietra è bianco/ocra oppure leggermente rosata)... sei ancora in tempo a porre qualche ritocco..
aggiungi qualche leggerissima velatura di ocra gialla + bianco solo sugli speroni frontali della grotta

purtroppo le statue sono piccole.
hai utilizzato la nuova serie di 6,5 cm che Moranduzzo ha lanciato quest'anno, molto bella ma non idonea per questo Presepio
Sempre della Moranduzzo esiste la serie da 10 cm (con piedistallo) in costumi storici, utilizzati anche durante il corso, mentre dietro l'arco andrebbe posta una statua da 8 cm (la classica donna con l'anfora)

aggiungi della vegetazione, almeno una palma e due agave in prim piano (uno accanto alla grotta e l'altro sullo spigolo della casa di destra)

per le luci: questo è un diorama e pertanto andrebbe collocato in una scatola, dove in alto e all'interno va posta una lampadine che illumini l'intero Presepio, mentre andrebbe aggiunta una piccolissima luce nella grotta collocota sopra la Natività (microlamopada da 12 volt o equivalente)

ora dipende da te e dal tempo che hai a disposizione... ma ritengo che a questo punto una lamadina collocata sotto la tenda della grotta possa essere sufficiente, ma attenzione a camuffarla bene e soprattutto a porre tra la tenda e la lampadina un piccolo lamierino (lattina delle bibite va benissimo) avente gli scopi di non far intravedere la luce sopra alla tenda, diffondere maggiormente la luce e ... non bruciare la tenda.

ti rinnovo i miei complimenti per aver realizzato in autonomia il Presepio, superando egregiamente tutte le difficoltà costruttive che man mano si presentavano

colgo l'occasione per riformulare a te e famiglia i miei più sinceri auguri per un sereno Santo Natale

Avatar utente
Luigi QDM
Presepista Senior
Presepista Senior
Messaggi: 914
Iscritto il: mer gen 30, 2008 4:23 pm
Località: TERRACINA
Località: TERRACINA - LT
Contact:

Messaggio da Luigi QDM » ven dic 18, 2009 6:23 am

per me hai superato in maniera piu' che positiva il corso "online" presentato dagli Amici di Bulgiaco

come prima esperienza ti puoi ritenere piu' che soddisfatto del tuo lavoro.
conservo ancora qualche costruzione che ho fatto circa 15 fa...come le guardo ancora provo un senso di vergogna :oops: :oops: :oops:
magari ottenere dei risultati come i tuoi, complimenti
bravo

e Auguri per Te e famiglia

Avatar utente
Parmenione
Vice-Amministratore
Vice-Amministratore
Messaggi: 2372
Iscritto il: sab ago 25, 2007 9:50 pm
Località: Cesano Maderno
Località: Cesano Maderno (MB)

Messaggio da Parmenione » ven dic 18, 2009 11:38 am

Un bel presepe, se questa è la prima volta il complimento vale il doppio.
é' bello sapere che hai usato, sperimentato, varie tecniche e materiali.
Il corso di Moritz online continua a dare i suoi frutti!
Cambia le statue come ti è stato detto, altrimenti il tuo sforzo verrà un pò compromesso, forse la colorazione andrebbe schiarita.
Per il gesso, vale sempre la regola di lavorarne poco alla volta, perchè asciuga subito (sai quanto ne butto via io di solito).
L'alabastrino non l'ho mai provato, non saprei dirti come mai ci sono i puntini scuri..
Mi sembra di vedere che per disegnare il contorno delle pietre delle case hai usato un pennarello..o sbaglio?
Se è così stai attento la prossima volta, perchè il colore del pennarello rischia di saltare fuori, anche dopo aver messo il gesso (esperienza personale). :?
Complimenti! :lol:
L'arca di Noè era stata costruita da dilettanti, il Titanic da professionisti....

http://www.youtube.com/user/MrParmenione

http://parmenione.presepeforum.com/

arietemt82@libero.it
Presepista Junior
Presepista Junior
Messaggi: 284
Iscritto il: gio feb 19, 2009 6:35 pm
Località: matera
Contact:

Messaggio da arietemt82@libero.it » ven dic 18, 2009 12:39 pm

complimenti sirlucky!!!!!!! per essere il tuo primo lavoro sei andato alla grande!!! :wink: avanti cosi'!!!! :wink:
"la passione e' quella cosa che ti muove le mani ,la mente, e il cuore e che riesce a dar forma a ogni materia" aries82

sirlucky
Aspirante Presepista
Aspirante Presepista
Messaggi: 3
Iscritto il: gio dic 17, 2009 11:34 am
Località: Jesi (AN)
Contact:

Grazie per i consigli e per i complimenti.

Messaggio da sirlucky » ven dic 18, 2009 5:01 pm

@Parmenione: Non ho usato i pennarelli, ma ho utilizzato la tempera come fondo, creando una base molto omogenea e consistente. Per non coprirla interamente non ho diluito molto i colori che ho applicato successivamente, quindi questi non sono penetrati negli interstizi, provocando questo effetto di passaggio netto fra il colore e le ombre.

Riflettendo su questo e sulle osservazioni di moritz credo di aver capito il corretto metodo di colorazione (almeno la parte teorica, la pratica è un'altra cosa). Suppongo che usiate il mordente legno in quanto si deposita principalmente nelle fessure, scurendole molto, mentre viene assorbito in maniera più leggera e disomogenea dalle superfici piane ed in rilievo. I successivi strati di colore, se molto diluiti, lasceranno comunque trasparire, suppure schermata, la colorazione del fondo, creando automaticamente le giuste ombreggiature. A seguire si faranno poi le lumeggiature nei punti giusti.
Ci sono? Oppure sono partito per la tangente?

Ora penso proprio di aggiungere un po' di vegetazione e di chiudere il tutto in un contenitore di legno (ho già acquistato il materiale).
Pensavo di realizzare un albero presente in quella regione, ma non una palma, con una tecnica che ho sperimentato per il presepe grande e che avevo trovato in giro nella rete, l'effetto finale è veramente interessante e consente di modellare perfettamente la struttura della piante. Anima in filo di ferro, poi con il pennello si spalma una mistura di acqua, vinavil e gesso, in più passate, dando alla pianta la corretta conformazione ed i giusti spessori. Credo sia una tecnica più da modellismo, che da presepe, ma il risultato della mia prima prova mi è piaciuto talmente tanto da farmelo preferire al legno vero. Suppongo sia una tecnica a voi conosciuta, ma potrei comunque postare qualche foto, anche per avere un parere sulla realizzazione. Il rampicante secco sul presepe è la versione rapida: anima in filo di ferro e carta gommata avvolta intorno, fondo scuro e lumeggiatura.
Un saluto.
Auguro a tutti un Sereno Natale

mimosa
Presepista Junior
Presepista Junior
Messaggi: 117
Iscritto il: dom gen 06, 2008 2:42 pm

Messaggio da mimosa » ven dic 18, 2009 6:23 pm

sirlucky,

interessante interpretazione del progetto che abbiamo sul forum.

Buone feste.
-

Avatar utente
Ale84
Aspirante Presepista
Aspirante Presepista
Messaggi: 79
Iscritto il: ven ott 09, 2009 6:52 pm
Località: Marcheno

Messaggio da Ale84 » ven dic 18, 2009 7:09 pm

veramente bello,lo sapessi fare io un presepe così!!!

Rispondi