Il presepe orientale: caratteristiche e come crearlo in casa

Il presepe orientale: caratteristiche e come crearlo in casa

Il presepe orientale, chiamato anche presepe arabo o palestinese, è un presepe che si distingue dagli altri perché è il più fedele per quanto riguarda l’ambientazione del periodo storico della Nascita di Gesù e di quella del Natale.

Questo presepe infatti si ispira alle Sacre Scritture, in particolare al Nuovo Testamento, ed è caratterizzato da un ambiente semi-desertico, da un villaggio di case bianche o beige con il tetto a forma di cupola, dalla presenza di tende arabe e di presidi militari in cui possiamo trovare i soldati romani e da personaggi vestiti con abiti poveri e per nulla sfarzosi.

Gli elementi naturali sono pochi, difatti in questo presepe non si trova la classica distesa di muschio a cui siamo abituati, ma soltanto un’ oasi con palme o piante grasse, dove in genere vengono posizionati i Re Magi prima del 6 gennaio (il giorno dell’Epifania e anche quello in cui, secondo la tradizione, sarebbero arrivati davanti alla capanna ad omaggiare Gesù Bambino con oro, incenso e mirra).

Il presepe orientale: come crearlo a casa vostra

 Occorrente:

  • Sabbia o farina gialla di granoturco
  • Colla vinilica
  • Tavoletta di compensato 30X50 centimetri (ma a seconda dello spazio a disposizione, potete prenderne anche una più piccola, ad esempio di 15X15 centimetri)
  • Paglia
  • Das
  • Colori a tempera o acrilici
  • Palme (le potete trovare nei negozi più forniti di articoli presepiali o su internet) o piante grasse
  • Carta da regalo blu con stelle, luna e stella cometa. Se non la trovate, in alternativa potete acquistare del cartoncino blu notte e disegnarci sopra con un pennarello indelebile dorato le stelle, la luna e la stella cometa
  • Personaggi del presepe (per quello orientale sono ideali quelli di Fontanini).
  • Avanzi di stoffa a righe
  • Tavolette di polistirolo
  • Stuzzicadenti lunghi

Realizzare un Presepe Orientale passo dopo passo

  1. Dopo aver scelto il posto in cui fare il presepe, ritagliate un rettangolo di carta da regalo blu notte con le stelle, poi appendetelo sul muro con quattro puntine oppure con quattro pezzi di scotch trasparente. Successivamente prendete una tavoletta di compensato, poi stendete la colla vinilica su tutta la superficie e ricopritela con la sabbia o con la farina gialla di granoturco. Aspettate che asciughi, poi eliminate l’eccedenza facendola scivolare su un foglio di carta da giornale.
  2. Nel presepe arabo la capanna con la Natività si trova sempre al centro oppure a destra. Potete acquistarla già pronta oppure ricrearla in questo modo: spennellate la colla su una tavoletta di polistirolo più piccola, poi ricopritela con degli avanzi di stoffa, meglio ancora se grezzi o a righe, dopodiché infilate quattro grandi stuzzicadenti sui quattro angoli.
    Ritagliate un quadrato o un rettangolo di stoffa a righe, poi dopo averlo bucato nei quattro angoli, ponetelo sulla cima degli stuzzicadenti e fissatelo con una punta di colla, di modo che non scivoli verso il basso.
    Una volta asciugata, avrete la vostra tenda araba sotto cui mettere la Sacra Famiglia.
  3. Se invece avete tempo da dedicare alla costruzione del presepe e volete seguire alla lettera le Sacre Scritture, in alternativa potete costruire dapprima l’albergo con il das (la tradizione vuole che fosse un edificio di forma quadrata con una porta rettangolare e coperta da una tenda), poi sistemare accanto la tenda araba con la Natività.
    Per farlo, prendete un pezzo di das, poi dategli la forma di un cubo. Successivamente, con il cutter, scavate su un lato per ricavare la porta. A questo punto potete lasciarla così oppure renderla più realistica mettendo uno stuzzicadenti tra i due stipiti e, una volta che la costruzione è asciutta, incollate sullo stuzzicadenti un piccolo rettangolo di stoffa per fare la porta. Se siete già esperti con il fai da te, per renderlo ancora più realistico potete disegnare con il cutter dei mattoni sulla superficie del das.
    Cercate di rispettare il più possibile le dimensioni: se l’albergo è piccolo, non fate la tenda araba eccessivamente grande, e viceversa. Ricordatevi inoltre che più un soggetto in das è grande, più tempo ci vorrà perché asciughi.
    Per rendere ancora più veritiera l’ambientazione, al posto dei tappeti, in questo caso potete incollare sulla tavoletta in polistirolo della tenda araba del fieno o della rafia gialla per dare l’aspetto della paglia. Inoltre, insieme al bue e all’asinello, potete mettere anche animali che si trovavano ai tempi nelle stalle, come le capre o le galline.
  4. Per quanto riguarda invece il villaggio, potete seguire due strade: o acquistarlo già pronto su Amazon o su Ebay, oppure costruirlo con il das. Potete fare le casette per presepe uguali all’albergo oppure farle con il tetto a forma di cupola, che potrete lasciare bianco o colorare con la pittura acrilica color oro o con l’acquerello marrone.Sempre con il das, a seconda della vostra fantasia e della vostra manualità, potete anche realizzare un pozzo circolare in mattoni oppure le fortificazioni militari su cui sistemare i soldati romani.
  5. Passiamo infine ad un altro aspetto importante del presepe arabo: i Re Magi.
    La tradizione vuole che i tre saggi provenienti dall’Oriente (anche se secondo alcune fonti erano addirittura sette!) stiano lontani dalla Natività fino al 6 gennaio, poi che vengano spostati fin davanti alla capanna per rendere omaggio al Gesù Bambino con oro, incenso e mirra.
    I Re Magi devono essere messi in un angolo del presepe che sia lontano dalla capanna, ma nello stesso tempo lontano dal villaggio.
    Il loro accampamento non necessita di molti elementi: basterà ricreare una piccola oasi, con palme e uno specchio d’acqua (potete farlo con uno specchietto rotondo da trucco, che ricoprirete sui bordi con della sabbia o della farina gialla, oppure con un pezzo di carta stagnola), poi sistemare i tre saggi e i cammelli e il gioco è fatto.

Tuttavia se volete rendere il tutto più realistico, potete costruire un piccolo falò formando un cerchio con dei sassi piccoli, ad esempio vicino alle palme, poi sistemarci dentro degli stuzzicadenti e delle lingue di carta crespa rossa, arancione e gialla per fare il fuoco.

Altri consigli

Se volete illuminare il vostro presepe arabo, potete sistemare le luci natalizie attorno a tutto il perimetro della tavoletta di compensato oppure, se avete tempo, fare dei fori nella tavoletta di compensato e nel cielo stellato, poi sistemarvi all’interno le luci. Attenzione: le luci dovranno essere sistemate sotto la tavoletta e sotto lo sfondo, altrimenti si vedranno tutti i fili e non otterrete un bell’effetto a livello estetico.

Dove acquistare i materiali?

5,40€
disponibile
6 nuovo da 2,10€
Amazon.it
4,49€
disponibile
1 nuovo da 4,49€
Amazon.it
3,00€
3,90
disponibile
118 nuovo da 2,00€
1 usato da 2,94€
Amazon.it
Spedizione gratuita
14,97€
25,99
disponibile
1 nuovo da 14,97€
1 usato da 13,89€
Amazon.it
Spedizione gratuita
12,99€
disponibile
2 nuovo da 12,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
25,40€
25,42
disponibile
2 nuovo da 25,40€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 23 Giugno 2019 9:05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *