Come Costruire un Presepe

Come Costruire un Presepe

come costruire un presepe

Il Presepe o Presepio è un emblema nella tradizione cristiana. In molte famiglie costruire un Presepe è un abitudine che ricorre annualmente nelle celebrazioni natalizie.

E’ un’esposizione particolarmente diffusa durante la stagione natalizia, è un’arte rappresentante la scena della nascita di Gesù. La Natività di Gesù nell’arte ha un’importanza speciale riferito all’evento stagionale, che utilizza modelli e figure o anche scene della Natività viventi, nella quale partecipano sia umani sia animali reali.

La scena della natività

La scena della Natività rappresenta Gesù bambino, sua madre Maria e Giuseppe mentre gli altri protagonisti della scena della Natività sono i pastori, le pecore e gli angeli, che possono essere posti vicino alla mangiatoia dove si trovano anche gli animali della fattoria come descritto dal Vangelo di Luca. Infatti il bue e l’asino sono tipicamente rappresentati nella scena, così come i re Magi e i cammelli appartenenti loro come descritto nel Vangelo di Matteo. Secondo la tradizione la prima scena della Natività è stata messa in atto nel 1223 da San Francesco di Assisi, per coltivare l’adorazione di Cristo, poi la sua popolarità ha ispirato le varie comunità cattoliche a mettere in scena il Presepe. Le scene della Natività sono diffuse in tutto il mondo durante le feste di Natale e vengono realizzate nelle chiese, nelle case, nei centri commerciali e in altri posti pubblici.

Gli elementi che compongono un presepe

Quali sono gli elementi necessari a mettere in atto una scena della Natività o un Presepe fai-da-te nelle nostre case? Il Presepe non deve essere necessariamente antiquato o classicheggiante, è anche possibile costruire un Presepe moderno a vostro piacere, ciò che conta è mettere in scena la nascita di Gesù nostro Signore e Salvatore, che è il principio per cui si celebra lo spirito del Natale.

Ecco gli elementi che non possono mancare nella costruzione di un Presepe fai da te:

Gli elementi che compongono la natività

Gesù Bambino, elemento chiave, non importa se una figura comperata in un negozio di ceramica o una intagliata nel legno, quello che è certo è che Gesù è l’elemento più importante del Presepe.

Giuseppe, il fedele Giuseppe è di solito rappresentato con barba e vesti lunghe di colore scuro.

Maria è di solito vestita in blu o marrone chiaro.

L’Angelo può essere rappresentato secondo l’iconografia classica con le ali e le vesti bianche o come una semplice figura in preghiera. L’angelo di solito è posto in una posizione più alta del resto delle figure perciò questo ci permette di usare la nostra creatività.

Gli animali: in un presepe di solito non mancano cammelli, asini e pecore, tutti presenti perché Giuseppe e Maria non riescono a trovare un’ambientazione più consona arrivati a Betlemme.

I Pastori. Essi seguono la stella che li guida verso il bambino nella mangiatoia. Le loro vesti sono lunghe e portano bastoni e delle pecore che li rendono riconoscibili.

I re Magi che vengono a visitare Gesù bambino gli portano dei doni. Oltre a questi di solito i Re Magi portano dei metalli preziosi, hanno vesti adornate con pietre e portano vestiti di colori sfavillanti.

Arrivati a questo punto ora parleremo delle fasi necessarie per Costruire un Presepe a regola d’arte. Tuttavia, prima di addentrarci troppo nello specifico, è giusto fare un piccolo cenno sulle origini del Presepe.

Pertanto, prima di capire Come Costruire un Presepe sarà utile fare un piccolo cenno alla storia.

Un cenno alla storia del presepe

Il primo presepe quello creato da San Francesco a Greccio nel 1223 era una scena ambiente con animali umani posti nei ruoli biblici: Papa Onorio III benedisse la messa in scena, il che rese molto popolare il Presepe, che si diffuse verso tutto il regno cristiano. Nel giro di cento anni ogni Chiesa in Italia metteva in atto la Natività durante il periodo natalizio. In alcuni casi delle figure sostituivano le figure viventi e i paesaggi diventavano via via più ricchi e le scene più particolareggiate. Presto queste scene molto elaborate raggiunsero l’apogeo artistico: nello Stato papale, in Emilia e nel regno di Napoli e a Genova, mentre in Provenza divennero popolari i santoni dipinti a mano, in Germania, Austria e in Trentino-Alto Adige le figure venivano intagliate nel legno.  Il Vaticano stesso mette in scena un Presepe in piazza a San Pietro vicino all’albero di Natale fin dal 1982. Il Papa per molti anni ha benedetto la mangiatoia di Gesù di piazza San Pietro in una speciale cerimonia. Non voglio dilungarmi oltre sulla storia, ma se sei curioso ti consiglio di leggere la Storia del Presepe.

Le fasi per Costruire un Presepe

Ritornando al nostro argomento incentrato su Come Costruire un Presepe, devi sapere che per la realizzazione di un Presepe a regola d’arte dovrai seguire delle fasi ben precise. Ma nessuno ti impedisce di saltarle e Costruire un Presepe normalissimo, d’altronde si dice “non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace!”. Il nostro obiettivo non è creare solo delle opere d’arte, ma di contribuire a mantenere viva questa meravigliosa tradizione che sin da piccoli i nostri genitori ci hanno tramandato.

Ma se vuoi sapere Come Costruire un Presepe fatto bene devi assolutamente seguire queste fasi:

  • Progetto
  • Prospettiva
  • Proporzioni
  • I materiali da utilizzare
  • La colorazione del Presepe

Analizziamo in breve le varie fasi e per ognuna cercherò di segnalarti una risorsa dove potrai approfondire l’argomento, anche perché sarebbero necessarie almeno 10 pagine per trattarle tutte nello stesso articolo.

La Progettazione del Presepe

Come detto la prima fase per Costruire un Presepe è il progetto. Dunque armati di matita e carta, leggi questo articolo sulla Progettazione del Presepe, e dai sfogo alla tua immaginazione, può tornarti utile anche la nostra galleria dell’ispirazione.

Anche la prospettiva gioca un ruolo importante nel Costruire un Presepe e farlo risultare più realistico, a tal proposito ti consiglio questo articolo sulla Prospettiva del Presepe.

La prospettiva nel presepe

Immagina un Presepe senza proporzioni, dove, ad esempio, una casa alta 10 centimetri si ritrova al suo fianco una statua da 12 centimetri. Non stiamo parlando della terra dei giganti e proprio per questo utilizzando le proporzioni potrai meglio adattare le misure in base alle tue statue. Per facilitare questi calcoli puoi utilizzare il nostro tool gratuito per calcolare le Proporzioni Presepe e quindi adattare qualsiasi cosa alle nostre Statuine Presepe. Con un clic avrai la misura esatta da adottare.

I materiali

Passando ai materiali per la Costruzione del Presepe, che spesso da Regione a Regione, e in base a questa scelta varia la difficoltà di lavorazione. Pensando a come Costruire un Presepe forse ti starai chiedendo: quali materiali devo utilizzare se è la prima volta che sto cercando di farne uno? Se sei un principiante per Costruire un Presepe ritengo sia giusto consigliarti di utilizzare materiali come il polistirolo, il polistirene, il gesso o il cartongesso. Questi a mio avviso sono i materiali più facili da lavorare, ma se vuoi saperne di più sugli altri, leggi la parte del forum inerente alle Attrezzature e Materiali.

La colorazione

colorazione presepeSiamo giunti alla fase più ostile, richiesta e che desta maggiore preoccupazione in chiunque si accinga alla Costruzione di un Presepe… mi riferisco alla Colorazione del Presepe stesso. Non preoccuparti troppo, sul forum troverai tante persone pronte ad aiutarti a celare i tuoi dubbi.

Siamo giunti alla fine di questo primo articolo e alla tua domanda: Come costruire un Presepe

Spero di essere riuscito a stimolare la tua curiosità con quanto discusso, e, possibilmente, di averti fornito le giuste motivazioni per iniziare questa bellissima avventura.

Non preoccuparti e non scoraggiarti se i primi lavori ti soddisfano poco, come tutte le cose la pratica fa il maestro.
A presto!

Come assemblare il Presepe?

A seconda del tipo di scena della Natività si può scegliere tra un set vero e proprio con figure formato realistico – per cui bisogna cercare un set all’aperto dove le persone possono camminare e godere del vostro lavoro creativo. In alternativa si può optare per una scena in miniatura più consona, usando ad esempio un tavolo da caffè o una mensola, l’importante è che la scena della Natività sia centrale in qualsiasi luogo si decida di costruirla.

Il centro della scena

Gesù deve essere sempre al centro della scena, in conclusione è la ragione per la quale si sta celebrando il Natale! Maria e Giuseppe sono di solito posti alla destra e sinistra di Gesù se si decide di mettere Gesù bambino all’interno della mangiatoia, anche se in alcuni Presepi Maria tiene in braccio Gesù, creando una scena molto toccante e che fa apparire il presepe più intimo. I pastori e gli animali fanno cerchio attorno alla sacra famiglia e i re Magi li guardano da un posto più distante. Tutte le figure dovrebbero guardare Gesù che si trova al centro dell’attenzione della scena.

La costruzione del presepe seguendo la cronologia degli eventi

In alcune chiese la Natività viene costruita giorno per giorno seguendo la cronologia degli eventi e in qualche occasione viene accompagnata dalla lettura della Bibbia, per cui tutte le figure vengono poste come narrato nelle Sacre Scritture.

La cosa bella di questa pratica è che la progressione degli eventi diventa più chiara giorno per giorno mostrando l’ordine esatto in cui avvengono gli avvenimenti. Questo significa che da principio la mangiatoia è vuota e che i personaggi non sono tutti presenti all’inizio: Maria e Giuseppe viaggiano fino a Betlemme e arrivano alla vigilia di Natale, poi vengono posti i pastori e gli animali che diventano sempre più vicini fino al giorno di Natale, in cui appare Gesù bambino. In questo caso i re Magi non arrivano fino al 6 gennaio.

Le dime per la costruire un presepe

Se per te è la prima volta e vuoi costruire un presepe seguendo delle dime puoi scaricarle cliccando su mi piace qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *