Mercatini di Natale BolzanoI Mercatini di Natale Bolzano sono ormai una tradizione consolidata in tutta Europa, e ovviamente non fa eccezione il nostro Paese.

In questa regione, dov’è forte la presenza di abitanti la cui cultura è molto vicina a quella austriaca, i Mercatini di Natale sono presto diventati una tradizione fortemente radicata. Tra i mercati più importanti vi sono sicuramente quelli di Trento, Rovereto, Bressanone, Merano e Brunico, tuttavia il numero uno in assoluto è ritenuto il mercatino di Bolzano. I più importanti eventi sono quelli che si svolgono nelle regioni lungo l’arco alpino. Quelli che hanno riscosso più successo e si sono consolidati nel tempo diventando meta obbligata per i turisti sono quelli del Trentino Alto Adige.

Mercatini di Natale Bolzano si svolgono per la prima volta agli inizi degli anni 90 del secolo scorso, precisamente nel 1990. Da allora si sono svolti ogni anno e col tempo si sono affermati divenendo presto meta di turisti da ogni parte d’Italia e non solo.

Ma cosa ha reso il Mercatino di Natale Bolzano così affascinante?

Difficile indicare un solo fattore che ha contribuito al successo di questo modello. Per comprendere meglio i risultati ottenuti occorre considerare una molteplicità di elementi che fanno di Bolzano una città unica.

  • La cultura. Bolzano fu parte dell’antica regione del Tirolo austriaco e tali influenze culturali sono fortemente radicate tutt’oggi;
  • L’enogastronomia. Qui è possibile degustare prodotti tipici introvabili nel resto d’Italia, come il vin brulè, i canederli o ancora lo speck tipico dell’Alto Adige;
  • L’artigianato. Sono presenti diversi artigiani locali che espongono addobbi natalizi e non solo;
  • L’ambiente. Il clima tipico della fascia alpina favorisce la creazione di un evento in cui forte è la caratterizzazione natalizia;
  • La location. Dislocata per le vie del centro storico dove i portici creano un effetto unico accompagnando il visitatore fino al cuore della manifestazione in piazza Walter dove regna il Duomo di Bolzano dedicato alla santa Maria Assunta;
  • Le casette di legno. Gran parte degli stand sono realizzati con piccole casette di legno addobbate e illuminate per creare un colpo d’occhio meraviglioso.

Tutti questi fattori, uniti all’ospitalità degli abitanti e al fascino dell’intera città che costituisce il punto d’incontro della cultura tirolese con quella italiana danno vita ad un’esperienza unica da fare assolutamente!